Cassa malati: due terzi degli assicurati ticinesi sono soddisfatti

Da un sondaggio effettuato da Bonus . ch, gli assicurati svizzeri continuano a dimostrarsi soddisfatti delle prestazioni della propria cassa malati . Eppure l'aumento ormai costante dei premi - tra il 4% e il 5% ogni anno dal 2014 - dovrebbe incoraggiarli a rivedere il proprio contratto anche per l'anno prossimo. Per quanto concerne le differenze regionali, è da rilevare che gli assicurati più soddisfatti della propria cassa malati sono gli Svizzeri tedeschi, con una percentuale di valutazioni da "buono" a "ottimo" del 78.1%. Lievemente inferiore invece la media generale in Svizzera romanda e in Ticino , con una percentuale del 66.5% e del 68.6% rispettivamente. 

Per quanto riguarda il servizio alla clientela, il sondaggio mostra che la maggior parte degli assicurati ha rapporti cordiali con i collaboratori della propria cassa malati : il 78% del campione ne valuta positivamente o molto positivamente il grado di disponibilità e di cortesia. Meno del 15% dei partecipanti dichiara di aver avuto un ritardo nel pagamento di fatture. 

Per quanto riguarda invece il passaggio a una nuova cassa malati , soltanto il 12.3% del campione ha precisato di aver cambiato assicurazione malattia di base e di essere quindi passato a inizio anno ad una nuova compagnia: un tasso inferiore rispetto a quello dello scorso anno (14.7%). Le stime di quest'anno sui prossimi aumenti indicano, ancora una volta, rialzi che oscilleranno tra il 4% e il 5%; si può ipotizzare che il tasso di assicurati elvetici che cambieranno cassa malati a fine anno si situi tra il 12% e il 15%.

Fonte: Corriere del Ticino