Si' all'aumento delle franchigie quando i costi aumentano

Le franchigie dell' assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) vanno adeguate all'evoluzione dei costi. È quanto prevede un progetto del Consiglio federale, già accolto dal Nazionale, adottato oggi dal Consiglio degli Stati per 26 voti a 13 e 2 astenuti. Contraria la sinistra, secondo cui tale automatismo punisce i malati, i poveri e gli anziani.

Per la maggioranza, aumentando le franchigie, ossia chiedendo agli assicurati una maggiore partecipazione ai costi, si potrà favorire un comportamento più attento ai costi e impedire le visite mediche e ospedaliere superflue.

Per la sinistra le proposte in discussione vanno invece a scapito dei malati cronici e degli anziani. Nel confronto internazionale, inoltre, gli svizzeri non si recano sovente dal medico.

Diversi oratori hanno accennato al fatto che sull'intera modifica di legge il popolo potrebbe essere chiamato ad esprimersi: il partito socialista ha già annunciato il lancio del referendum.

Fonte: Ticino News