Premi della cassa malati per il 2020: stangata in Ticino e nei Grigioni

I Grigioni e il Ticino sono due dei cinque cantoni in cui l’aumento dei premi delle casse malattia per gli adulti nel 2020 sarà superiore all’1,5%. Un aumento che le stesse autorità non riescono a spiegarsi.

L’anno prossimo il premio mensile per gli adulti residenti nel Cantone dei Grigioni aumenterà dell’1,9% a fronte di un aumento medio dello 0,3% a livello nazionale, attestandosi a una media di 326,2 franchi al mese, restando comunque ancora al di sotto della media nazionale (374,4 franchi) di quasi 50 franchi.

Un aumento che è diventato subito oggetto di critiche. Sulla base dei dati a disposizione, ha dichiarato a Keystone-ATS Rudolf Leuthold, capo dell’Ufficio dell’igiene pubblica grigionese, è inspiegabile che i premi aumentino fino ad attestarsi sopra la media pur essendo i costi sanitari a livello cantonale cresciuti al di sotto della media.

Una possibile spiegazione potrebbe essere che i costi per la determinazione dei premi non siano stati perfettamente ponderati. Alcuni fattori, come le riserve presso le casse, la compensazione dei rischi o altre considerazioni di carattere generale, potrebbero avere giocato un ruolo maggiormente significativo rispetto ad altri.

Leuthold, che definisce sorprendenti le grandi differenze nei premi tra le diverse casse malattia, consiglia, se necessario e conveniente, di effettuare un cambio. L’assicurazione di base obbligatoria garantisce in ogni caso le stesse prestazioni da parte di tutti i fornitori.

A differenza del premio per gli adulti, quello per i giovani fino a 25 anni verrà ridotto anche nei Grigioni a 239,9 franchi al mese (-0,2%), contro un calo del 2% (265,3 franchi) a livello nazionale. Il premio per i bambini, infine, sale nel cantone retico a 87,4 franchi (+1,3%) laddove resterà stabile, a 98,7 franchi, a livello nazionale.


Fonte: Corriere del Ticino