Priv bann

Terzo pilastro per frontalieri

Il concetto del TERZO PILASTRO da qualche anno a questa parte non si limita alla sola popolazione Helvetica, bensi’ si estende al gran numero di lavoratori stranieri che passano la dogana ogni giorno per svolgere un’attività lucrativa in Svizzera. 

I lavoratori frontalieri detentori di un permesso G, infatti, hanno l’esclusiva possibilità di stipulare una polizza di previdenza privata esattamente come i cittadini Svizzeri, con un versamento libero e secondo le esigenze personali e con la possibilità di inserire diverse componenti assicurative opzionali quali la liberazione del pagamento dei premi in seguito ad incapacità lavorativa, capitali di decesso crescenti, rendite vitalizie e di invalidità e capitali puro rischio. 

Ovviamente, a livello fiscale, non è possibile trarre i medesimi benefici ed è necessario l’inserimento dei profitti nella dichiarazione dei redditi presentata annualmente nel proprio stato di residenza; Ad oggi, la tassazione è prevista solo sulla parte di eccedenze guadagnate alla liquidazione del capitale finale. 

Al momento, solo una compagnia permette di stipulare ai Frontalieri questo genere di previdenza, in modo totalmente legale e trasparente, sotto lo sguardo vigile della FINMA. 

Ticino Confronti, in esclusiva, vi propone analisi e preventivi gratuiti per poter rispondere a tutte le esigenze di questa categoria di risparmiatori.

Chiedi una Consulenza